L’iperbole di Titina Maselli, di Chiara Bertola

       Non ho conosciuto Titina Maselli, ma ho continuato a interessarmi alla sua pittura, soprattutto quando un frammento delle sue città è arrivato nella Collezione di arte contemporanea della Fondazione Querini e nel Fondo dedicato a Giuseppe Mazzariol. È un olio su tela che rappresenta un nodo di cavi elettrici a un incrocio di strade. Uno dei dettagli che lei metteva insieme per costruire quel … Continue reading L’iperbole di Titina Maselli, di Chiara Bertola

Bello è il cane Argos. Brevi considerazioni storiche ed e(ste)tiche sulla musica degli ultimi decenni

Bello è il cane Argos. Brevi considerazioni storiche ed e(ste)tiche sulla musica degli ultimi decenni di Renzo Cresti   Lo Strutturalismo degli anni Quaranta-Settanta del secolo scorso è l’ultima propaggine del Moderno, ‘ultima’ nel senso di strada maestra, non certo come fase finale, in quanto perdura ancor oggi, intrecciandosi con altre e più forti tendenze. Varie furono le tipologie strutturalistiche, da quelle antropologiche che hanno … Continue reading Bello è il cane Argos. Brevi considerazioni storiche ed e(ste)tiche sulla musica degli ultimi decenni

4 Novembre 2016: “Aquagranda” del compositore Filippo Perocco al Teatro La Fenice di Venezia

4 Novembre 2016: Aquagranda del compositore Filippo Perocco al Teatro La Fenice di Venezia   L’opera Aquagranda del compositore Filippo Perocco ha inaugurato la stagione lirica del Teatro La Fenice di Venezia, in ricordo dell’alluvione di Venezia di cinquantanni fa. Finnegans ha intervistato il musicista trevigiano, amico e collaboratore storico della rivista, che in più occasioni ha ospitato articoli e recensioni sull’ensemble L’arsenale da lui … Continue reading 4 Novembre 2016: “Aquagranda” del compositore Filippo Perocco al Teatro La Fenice di Venezia

ROBIN MYERS, una nuova e fresca voce poetica in terra messicana

ROBIN MYERS, una nuova e fresca voce poetica in terra messicana – Sette poesie Versioni e nota di Stefano Strazzabosco   Non mi ricordo come è stato nascere. Però mi ricordo altre cose. I primi oceani attraversati, poi i deserti, un’altalena nel buio, un termometro in vetro, una neve impossibile, una ragazza, e il volto di mia madre, aperto come un’acqua mentre mi abbottonava le … Continue reading ROBIN MYERS, una nuova e fresca voce poetica in terra messicana

King Crimson, radicalità senza radice : la nuova Corte Cremisi

King Crimson, radicalità senza radice : la nuova Corte Cremisi di Antonio D’Este Era da tempo che alla Corte del Re Cremisi si era in aspettativa che accadesse qualcosa. Dal 2003, anno di pubblicazione di “The Power To Believe”, con la sola eccezione di “A Scarcity Of Miracles” nel 2011 (ma non accreditato con il nome del gruppo), Robert Fripp, il sommo “Monarca”, sembrava avesse … Continue reading King Crimson, radicalità senza radice : la nuova Corte Cremisi

Make the Vatican Great Again: The Young Pope e la Chiesa secondo Sorrentino

Make the Vatican Great Again: The Young Pope e la Chiesa secondo Sorrentino di Elena Furlanetto Con un budget di 45 milioni di dollari, The Young Pope (di Paolo Sorrentino) è la serie più costosa della storia della televisione italiana. Il cast stellare include Jude Law nei panni di Lenny Belardo/Pio XII, Diane Keaton in quelli della sua tutrice e confidente, Sister Mary e Javier … Continue reading Make the Vatican Great Again: The Young Pope e la Chiesa secondo Sorrentino

David Bowie 1947-2016

David Bowie 1947-2016 di Giovanni Di Vincenzo   E così è passato un anno, il primo di chissà quanti altri senza di lui. Dalle stelle alle stalle, in 48 ore: la trepidazione e l’entusiasmo dell’8; e poi, la mattina del 10, la pioggia battente, una telefonata, una voce rotta dal pianto che balbetta un’assurdità, l’auto che sbanda sull’asfalto ormai fradicio della carreggiata, una giornata scolastica … Continue reading David Bowie 1947-2016

FINNEGANS, UN PRESIDIO CULTURALE NEL DESERTO CHE AVANZA

di Diego Lorenzi Quando il sole della cultura è basso all’orizzonte, anche i nani proiettano lunghe ombre (Karl Kraus)   L’iniziale approccio editoriale di Finnegans è sbocciato nel retroterra fangoso e fertile della poetica joyciana (simboleggiata dalla foto di copertina del numero zero), eretta poi a “pretesto” letterario per le nostre prime irruzioni artistiche, accompagnate da qualche timido saccheggio letterario – una velata forma di … Continue reading FINNEGANS, UN PRESIDIO CULTURALE NEL DESERTO CHE AVANZA

Bob-dylan-premio-nobel

DYLAN E IL NOBEL: il discorso del re

DYLAN E IL NOBEL: il discorso del re di Alessandro Carrera Sappiamo che Dylan non andrà a Stoccolma a ricevere il Premio Nobel per la Letteratura dalle mani del Re di Svezia. Sappiamo, così ha detto, che ha impegni improrogabili. Conoscendo un poco Dylan, o presumendo di conoscerlo, ci viene da pensare che magari proprio quel giorno ha affittato uno studio di registrazione perché vuole … Continue reading DYLAN E IL NOBEL: il discorso del re

“Francis Bacon a Treviso. I mille risvolti di una collezione privata”

Intervista a Giulia Zandonadi, co-curatrice della mostra di Eleonora Charans e Pier Paolo Scelsi Intervista a Giulia Zandonadi The Francis Bacon Collection of the Drawing donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, un corpus di oltre quattrocento opere su carta (disegni, collages), sbarca a Treviso. Presso Casa dei Carraresi, dal 15 ottobre 2016 al 1 maggio 2017, è infatti possibile visionare una selezione della raccolta – all’incirca … Continue reading ”Francis Bacon a Treviso. I mille risvolti di una collezione privata”