Editions (of) Contemporary Music (ECM) – Seconda parte, di Antonio D’Este

Editions (of) Contemporary Music (ECM) – Seconda parte di Antonio D’Este Compositore e sassofonista nato a Mysen (Norvegia) nel 1947, Jan Garbarek è stato indubbiamente uno degli artisti di punta di buona parte dell’attività Ecm in un periodo che, tra intervalli di diversa durata, si è sviluppato dalla fine degli anni ‘60 fino al periodo contemporaneo. Dopo un interessante esordio avvenuto nel 1969 (Esoteric Circle) … Continue reading Editions (of) Contemporary Music (ECM) – Seconda parte, di Antonio D’Este

“Editions (of) Contemporary Music” (ECM), di Antonio D’Este

«Editions (of) Contemporary Music» (ECM) di Antonio D’Este Fu nei tardi anni ‘60 che un produttore bavarese, Manfred Eicher, (Lindau, 1942), con un trascorso da musicista classico, decise di dar vita al progetto di una etichetta discografica che avrebbe segnato il percorso delle musiche europee nelle decadi a venire. L’etichetta ECM, inizialmente volta ad esplorare e sviluppare in Europa ciò che il jazz di origine … Continue reading “Editions (of) Contemporary Music” (ECM), di Antonio D’Este

Luigi Nono alla Giudecca, di Serena Nono

Dal 5 al 9 ottobre un Festival intitolato e dedicato al grande compositore. Appuntamenti di musica e danza, esposizioni fotografiche e documentarie, proiezioni di documentazione audiovisiva, conferenze, reading, e attività per bambini. di Serena Nono       L’archivio Luigi Nono presenta il Festival Luigi Nono alla Giudecca per i giorni 5 – 6  7 – 8 -9 ottobre 2017 Cos’è l’Archivio Luigi Nono? L’Archivio Luigi Nono … Continue reading Luigi Nono alla Giudecca, di Serena Nono

Paul Weller all’Estragon di Bologna, di Giovanni di Vincenzo

Paul Weller Estragon, Bologna – 10 settembre 2017 I più lo chiamano ancora “Modfather”, ma nel corso di una carriera che quest’anno compie quarant’anni mr. John William Weller ha fatto l’impossibile per divincolarsi dalle etichette e affermare una libertà espressiva spiazzante. E se quest’ultima, ennesima tournée rivendica senza pudore il sacrosanto diritto all’autocelebrazione predicato dalle ricorrenze rotonde, è pur vero che la sontuosa scaletta sciorinata all’Estragon … Continue reading Paul Weller all’Estragon di Bologna, di Giovanni di Vincenzo

La linea orizzontale ci spinge verso la materia, quella verticale verso lo spirito. Conversazione con Franco Battiato su Telesio, di Nicola Cisternino

TELESIO AL ROGO di Nicola Cisternino Troppo cinico sarebbe, forse, imprecare con la sottolineatura «ciò che non è riuscito all’inquisizione cinquecentesca è invece riuscito perfettamente all’incuria e alla decadenza umana dei nostri anni» a proposito del recente rogo di Cosenza del 18 agosto scorso in cui quattro anime disperate (tre umani e un cane, Antonio Noce, Roberto Golia e Serafina Speranza, mentre il nome del … Continue reading La linea orizzontale ci spinge verso la materia, quella verticale verso lo spirito. Conversazione con Franco Battiato su Telesio, di Nicola Cisternino

GIORGIO BARBAROTTA, L’ARCIPELAGO, di Giovanni Di Vincenzo

  Giorgio Barbarotta è uscito dal gruppo, e col senno di poi ha fatto bene. Loro erano (anzi, sono) i Quarto profilo – una piccola garanzia, nella Treviso dei tardi anni Novanta – eppure Giorgio “balla da solo” dall’ormai lontano 2003, e oggi – sei incisioni in studio all’attivo licenziate, centinaia di concerti macinati su palchi di ogni ordine e grado, persino un paio di apprezzate pubblicazioni … Continue reading GIORGIO BARBAROTTA, L’ARCIPELAGO, di Giovanni Di Vincenzo

Il nuovo incandescente electro-jazz degli SNARKY PUPPY, di Luigi Viva

  Era il 2013 o giù di lì, intorno alle due del mattino stavo in chat con il mio caro amico Don Dyza (musicista, tastierista e titolare della web television Jazz Window) insieme a Giulio Carmassi che di lì a poco sarebbe entrato nel gruppo di Pat Metheny. Ad un certo punto Don posta un video degli Snarky Puppy: Lingus. E’ stato amore a prima … Continue reading Il nuovo incandescente electro-jazz degli SNARKY PUPPY, di Luigi Viva

Bello è il cane Argos – Brevi considerazioni storiche ed e(ste)tiche sulla musica degli ultimi decenni, di Renzo Cresti – Terza e ultima parte

  In Italia il dibattito sulla musica postmoderna iniziò negli anni 1980-81; in questo periodo vennero organizzate diverse manifestazioni dedicate alla musica dei giovani compositori di allora: nell’autunno del 1980 a Reggio Emilia, nella primavera del 1981 a Venezia e nell’estate di questo stesso anno a Certaldo3. Un contributo venne fornito dai primi numeri della rivista «Musica/Realtà» che propose interviste a coloro che si auto-battezzano … Continue reading Bello è il cane Argos – Brevi considerazioni storiche ed e(ste)tiche sulla musica degli ultimi decenni, di Renzo Cresti – Terza e ultima parte

Claudio Ambrosini “Il canto della pelle – Sex Unlimited”

SENZA LIMITI… di Paolo Petazzi La prima rappresentazione del “dramma giocoso in due parti e un labirinto” Il canto della pelle – Sex Unlimited di Claudio Ambrosini ebbe luogo a Lione, nell’ambito della Biennale Musiques en scène/ Grame-Lyon il 24 marzo 2006. Dieci anni dopo la Solal ha pubblicato la registrazione dal vivo della prima in 2 cd, la cui presentazione a Venezia è stata … Continue reading Claudio Ambrosini “Il canto della pelle – Sex Unlimited”

Pat Metheny: (Still) Life not more talking – Una Chitarra (non) per tutte le stagioni, di Antonio D’Este

Lui è nato nel 1954 a Lee’s Summit, un paesino del Missouri, nel profondo Midwest (U.S.A.), da un venditore di autovetture (Dodge) e da una tranquilla casalinga. Fin da ragazzo, come il fratello più anziano Mike, aveva mostrato una profonda inclinazione per la musica. Non ci volle molto perché imbracciasse la chitarra, incuriosito ed attratto dal jazz. Presto, dopo una iniziale attrazione per la tromba  … Continue reading Pat Metheny: (Still) Life not more talking – Una Chitarra (non) per tutte le stagioni, di Antonio D’Este