Mauro Sambo

Mauro Sambo, artista multiforme e polistrumentista in ambiti jazz, impro, elettroacustici, spesso ha lavorato ai confini tra scultura e performance, video e musica ed è “uno dei segreti meglio custoditi d’Italia” (Stefano Pifferi).

Nato a Venezia nel 1954, vive e lavora a Venezia.

Mostre personali

1989 Galleria del Cavallino,Venezia, 1992 Ottomat, Alte di Montecchio Maggiore (Vi) – Transition a John Coltrane 1993 Galleria Tauro Arte-Centro Scultura, Torino Capannone dell’Aquila, Villastellone (To) – Transition a John Coltrane Ottomat, Alte di Montecchio Maggiore (Vi) – Ferita da taglio 1998 Galleria Nuova Icona, Venezia Galleria Forma Libera, Torino Europa Africa2002 Un lungo viaggio immobile, Fondazione Querini Stampalia, Venezia Ferita da taglio, Risonanze, Teatro Fondamente Nuove, Venezia 2004 Ferita da taglio, Sguardi Sonori, Umbertide.

MOSTRE COLLETTIVE: 1987 Venezia oggi Kassel 1988 Pittori e Pittori, galleria Bevilacqua La Masa, Venezia 1990 XLIV Biennale di Venezia, Aperto 90 1991 19 Biennale di grafica, Ljubljana 1992 Giuseppe Mazzariol — 50 artisti a Venezia, Fondazione Querini Stampalia, Venezia 1994 XXII Biennale di Scultura, Gubbio 1997 2 Premio Trevi Flash Art Museum, Trevi 2000 K.I.S, Vienna Social sculture by Guggenheim pubblic, Venezia 2002 Maremoto, Arsenale di Venezia.

Un pensiero su “Mauro Sambo

I commenti sono chiusi.